GIROLAMO DE SIMONE

Napoli non canta

Konsequenz - 2003


  • Musicisti: Girolamo De Simone, pianoforte.
  • Brani: Luciano Cilio: "Sonata n. 4" [1978-1983] / Girolamo De Simone: "Sketch".

Valutazione: 4/5


di Francesco Varriale


Napoli non canta, suona. Poco, ma suona. Ed anche bene, diciamolo subito.

Ci perdonerà, Girolamo De Simone, per la battuta forse poco felice, ma è quanto abbiamo pensato al primo ascolto di questo suo lavoro.

Infatti, i dubbi sul funzionamento del nostro lettore CD sono stati fugati soltanto nel desumere, dalle informazioni di copertina, la durata complessiva del CD: 13 minuti e 55 secondi.

Pianista, compositore, musicologo, animatore del dibattito (suonato e parlato, ma anche scritto) sulla scena musicale contemporanea non solo napoletana, De Simone propone qui la versione ultima, inedita si badi, della "Sonata n° 4" di Luciano Cilio, composta nel 1978 e soggetta a continue rielaborazioni fino al 1983, anno della scomparsa dell'autore.

Qui De Simone, rielaborando e ricostruendo al pianoforte la composizione di Cilio, fornisce probabilmente indicazioni precise circa la possibilità di rendere vivo, in trasformazione continua e mai definitiva, un brano che ha proprio nella scrittura una sua caratteristica molto forte, dimostrando così di riuscire a muoversi con disinvoltura in un territorio a cavallo tra musica contemporanea e jazz, alle soglie dello spazio dell'improvvisazione.

Le pause frequenti, riempite da un uso intensivo del pedale per dilatare note sospese e cristallini silenzi, rimandano infatti a John Cage ma anche a certe solitarie performances pianistiche di Paul Bley, musicisti appartenenti ad ambiti musicali che De Simone ben conosce.

Musica dunque ben suonata, questa del pianista napoletano quasi quarantenne, eseguita al contempo con rigore e pathos, in un disco nel quale la "Sonata" di Cilio viene opportunamente affiancata da "Sketch", una composizione originale di De Simone che, per quanto scritta su commissione, può considerarsi complementare alla traccia che la precede, per affinità di stile e linguaggio.

Tutto per un lavoro molto bello e coinvolgente sotto l'aspetto emotivo. Peccato termini a sogno appena iniziato.


Link:

Girolamo De Simone: www.girolamodesimone.com

Konsequenz: www.konsequenz.it


articolo pubblicato nel 2003 su All About Jazz Italia