live: EIVIND AARSET QUARTET

Pomigliano Jazz Festival

Conetti Vulcanici, Pollena Trocchia (Na)

6 settembre 2015


  • musicisti: Eivind Aarset, chitarra elettronica; Thomas Tofte, basso elettrico; Wetle Holte, batteria; Erland Dahlen, batteria.


di Francesca Odilia Bellino


Le musiche ascoltate ai concerti seguono spesso traiettorie indefinibili o comunque effimere quanto la stessa musica performata dura. Il concerto dell’Eivind Aarset Quartet presso i Conetti Vulcanici del Carcavone di Pollena Trocchia è stato per alcuni aspetti un’esperienza effimera, data la presenza del vulcano Somma, la progressiva rarefazione della luce nello sfumare del giorno nella notte e le sonorità indeterminate di Aarset.

La formazione di Eivind Aarset per il Pomigliano Jazz è stata ridotta a quattro elementi, con Thomas Tofte al basso e Wetle Holte e Erland Dahlen alle batterie, che hanno saputo dilatare il 'soundscape' del norvegese al massimo delle potenzialità. Da parte sua, Aarset è artigiano e demiurgo delle visioni che propone in qualsiasi compagine esse siano. Suona con una Braahten Strat norvegese prodotta e costruita a mano, manipolando, distorcendo e ritardando sonorità grazie all’uso costante e diversificato di pedali e compressori.

Nel concerto del Pomigliano Jazz Festival le due batterie di Holte e Dahlen sono state parte integrante ed essenziale di questo complesso sound che, partendo evidentemente da una base sonora di Aarset, sviluppa percorsi autonomi e integrati ai suoi, proiettando lunghe tracce sonore, articolate e iridescenti. Le tracce riproposte per sono in parte rielaborazioni di quelle contenute nell’album “Dream Logic”, ma hanno incluso anche nuove composizioni che usciranno in “I.E.".



articolo pubblicato nel settembre 2015