GRZEGORZ KARNAS TRIO + MIKLOS LUKACS

Vanga

BMC Records - 2014


  • musicisti: Grzegorz Karnas, voce; Michal Jaros, contrabbasso; Sebastian Frankiewicz, batteria; Miklos Lukacs, cimbalom.
  • brani: Heal Me Out / Sinusoid / Fin d’été / The Ballad of Revenge / Vanga / Slodka / My Broad Sword / Bye Bye Blackbird / Nie Placz Ewka.

Valutazione: 4,5/5


di Francesco Varriale


Cantante dalle doti eccezionali al punto da consentirgli di ricevere importanti riconoscimenti internazionali, il quarantetreenne polacco Grzegorz Karnas registra per l’etichetta ungherese BMC Records un gran bel disco per il quale adotta indifferentemente la sua lingua madre e l’inglese, combinandoli opportunamente con vocalizzi particolarmente arditi.

Per questa registrazione, effettuata all’Opus Jazz Club di Budapest nel febbraio 2014, Karnas inserisce il virtuoso di cimbalom Miklos Lukacs accanto al suo trio completato dal contrabbassista Michal Jaros e dal batterista Sebastian Frankiewicz. Pur lavorando su brani formalmente ben strutturati, il gruppo definisce dimensioni di totale apertura nelle quali Karnas può abbandonarsi alle proprie escursioni vocali che risultano spinte sul piano sia ritmico che dell’estensione vocale.

Con una sezione ritmica che fornisce continui spunti e con i colori particolarissimi del cimbalom, la musica ci riserva sorprese per l’intera durata del disco, toccando i momenti più intensi nell’iniziale “Heal Me Out” e in “The Ballad of Revenge”, oltre che nel brano che dà il titolo al disco e che costituisce, dal punto di vista musicale, un interessantissimo esperimento di poesia in musica, con un testo estratto dalle “Profezie” di Baba Vanga manipolato attraverso un sapiente uso dell’elettronica.

Da segnalare anche un’originale versione di “Bye Bye Blackbird”.



articolo pubblicato nell'agosto 2015