Rosario Giuliani: Luggage

ROSARIO GIULIANI

Luggage

Dreyfus Jazz (distr. Egea) - 2001 (reg. 2000)


  • Musicisti: Rosario Giuliani, sax contralto; Pietro Lussu, pianoforte; Pietro Ciancaglini, contrabbasso; Lorenzo Tucci, batteria.
  • Brani: Luggage / Portrait Of Jenny / Dear Tucci / The Awakening Of The Creature / Love For My Mother / Oriental Folk Song / Road Song / I Hope You Care / Thinking Of You / Remi.

Valutazione: 5/5


di Francesco Varriale


Questo pregevolissimo CD, pubblicato dall'etichetta francese Dreyfus Jazz, sembra rappresentare una vera e propria carta d'identitá per il sassofonista Rosario Giuliani, attivo già da svariati anni ma letteralmente esploso negli ultimi tempi. 

Ci era già capitato di apprezzarne le qualità soprattutto in alcune performance live nelle quali figurava come ospite, esibizioni nelle quali il suo fraseggio tiratissimo costituiva l'elemento trasversale di contesti musicali essenzialmente melodici.

Lo stile sassofonistico di Giuliani si mostra come sintesi di numerose influenze - i suoi bagagli, appunto - tra le quali emergono chiaramente le figure di Cannonball Adderley, Charlie Parker, Jackie McLean, alle quali va aggiunta quella di John Coltrane specie nell'approccio alle ballad e nella ricerca di sonorità che potremmo definire 'aspre'. Ma soprattutto la cifra stilistica di Giuliani sembra rispecchiare il carattere del sassofonista afro-americano, mostrandosi spesso un vero torrente in piena sui tempi veloci, e la title-track che apre il disco ne è chiara testimonianza, con un fraseggio che coinvolge l'ascoltatore sin dalle prime note. 

Il disco presenta numerose composizioni originali di Giuliani e dei suoi compagni, ma ci preme sottolineare quanto il sassofonista faccia proprie quelle di alcuni mostri sacri della storia del jazz, e ci riferiamo ad "Oriental Folk Song" di Wayne Shorter e a "Road Song" di Wes Montgomery, oltre chiaramente a "Portrait of Jenny", che fu scritta da Robinson e Budge ma che puó rimandare alla splendida interpretazione che ne diede proprio John Coltrane ed alla quale Giuliani sembra rifarsi soprattutto nell'intensa esposizione del tema.

Gli stessi originals riescono in ogni caso a mostrare le qualità dei musicisti e ad evidenziarne l'intesa, e ci riferiamo ai ritmi frenetici della già citata "Luggage", di "Dear Tucci" e "Thinking of You" così come a "Love for My Mother" e "I Hope You Care", dallo spiccato intimismo.

Ovviamente occorre non dimenticare i compagni di Giuliani, ovvero il pianista Pietro Lussu, il contrabbassista Pietro Ciancaglini ed il batterista Lorenzo Tucci, musicisti tutti determinanti per questo bel disco che - siamo certi - rappresenta solo una delle prime tappe del percorso in continua ascesa che Giuliani sta percorrendo con un gruppo che vede adesso la presenza di Dario Rosciglione e Marcello Di Leonardo al posto rispettivamente di Ciancaglini e Tucci.

Un disco da non perdere per riempirsi lo spirito di pura energia.


Link:

- Rosario Giuliani: www.rosariogiuliani.com

- Dreyfus Records: www.disquesdreyfus.com/catalogue/accueil-dreyfus-jazz.html

- Egea Distribution: www.egeamusic.com/egead.aspx


articolo pubblicato nel 2001 su All About Jazz Italia