HELEN SHEPPARD

Oyster Love

Feet First - 2004 (reg. 2003)


  • Musicisti: Helen Sheppard, voce, chitarra; Zoe Rahman, piano; Andy Coleman, tromba, flicorno; Riaan Vosloo, contrabbasso; Pat Illingworth, batteria.
  • Brani:  The Baraka / Oyster Love / When You’re In Love / Brown Lady / The Key / Three Wise Monkeys / Catching Dynamite / Only You / Emily Louise / Let The Day Slip By / Stay / Long Time No See.

Valutazione: 4/5


di Francesco Varriale


Swinga Helen, eccome se swinga!!! Pur provenendo da una consistente fetta di carriera svolta in ambito pop, la cantante e chitarrista Helen Sheppard mostra qui di ben conoscere certi caratteri del jazz, visto come esegue canzoni che sembrano invece composte per un ambito pop. Sarà per il gruppo messo insieme per "Oyster Love" (un autentico quintetto jazz), sarà per l’approccio libero al canto, sarà per la fondamentale presenza di una tromba, questo disco riesce a coinvolgere molto l'ascoltatore, a partire dall’iniziale sinuosa “The Baraka”, passando per la trascinante title-track e per la swingante “Brown Lady”, fino al divertente brevissimo duetto voce/contrabbasso di “Three Wise Monkey” e a quell’autentico scherzo che è la conclusiva “Long Time No See”.

Per quanto non mostri di essere particolarmente dotata come chitarrista (limitandosi qua e là a qualche accordo di accompagnamento), la Sheppard mette in bella evidenza la sua voce, sia per un pregevole controllo che le permette di entrare ed uscire a piacimento dalla musica scritta, sia per le qualità timbriche che la avvicinano al canto nero; inoltre, i brani sono tutti di sua composizione – ed arrangiati in coppia con il bravo contrabbassista Riaan Vosloo – il che contribuisce a definire il suo carattere di musicista completa e versatile.

Non bisogna però dimenticare il ruolo svolto dagli altri musicisti per la riuscita di questo disco, ed in particolare occorre citare la fondamentale presenza di Andy Coleman, trombettista che riesce a ben coniugare tecnica e lirismo, passando con disinvoltura dal controcanto per la voce della leader al ruolo di solista ed improvvisatore.

Brava Helen, continua cosí!!!.



articolo pubblicato nel 2004