VIKTOR TOTH 'ARURA' TRIO

Szemed Kincse

BMC Records - 2014


  • musicisti: Viktor Toth, sax contralto; Miklos Lukacs, cimbalom; Gyorgy Orban, contrabbasso.
  • brani: Joy / First & Second / Barta Bertalan Dala (Ballad of Bertalan Barta) / Brilliant Steps / The Cat and the Moon / I'm Waiting for You / Remember the Hatseller / Az Ejszaka Zeneje (Music of the Late Night) / Emanation.

Valutazione: 4/5


di Francesco Varriale


Registrato dal vivo all’Opus Jazz Club di Budapest nel febbraio 2014, questo disco contiene un’ora di ottima musica del trio del sassofonista Viktor Toth.

Agile nel fraseggio e profondo in quanto a sonorità nonostante si cimenti al contralto, Toth mostra di aver definito un grande interplay con i suoi partner, il contrabbassista Gyorgy Orban e quello straordinario musicista che risponde al nome di Miklos Lukacs, il quale è riuscito a portare uno strumento tanto singolare come il cimbalom alla ribalta del jazz (ha caratterizzato anche l’ultimo lavoro di Charles Lloyd, “Wild Man Dance Suite”, ndr).

Nel susseguirsi delle nove composizioni - tutte frutto della penna del leader - la musica è improntata dal contrasto timbrico tra il sax e il cimbalom che, opportunamente raccordati dal contrabbasso, si alternano nel dar voce al gruppo richiamandosi vicendevolmente in dimensioni di grande apertura formale che si giovano anche dell’assenza di strumenti come pianoforte e batteria.

Il suono e il fraseggio del sax di Toth, nonché la sua particolarissima scrittura, hanno il pregio di risultare profondamente radicati alla tradizione jazzistica ma senza disdegnare di dedicare uno sguardo attento al mondo balcanico, cosa che caratterizza fortemente la musica dell’ennesima produzione di grande qualità dell’etichetta di Budapest.



articolo pubblicato nell'agosto 2015