CRISTINA ZAVALLONI with URI CAINE

The Soul Factor

Via Veneto Jazz / Jando Music - 2014


  • musicisti: Cristina Zavalloni, voce; Uri Caine piano, piano elettrico, organo, tastiere; David Gilmore, chitarra; Gene Lake, batteria; Fima Ephron, basso elettrico + Ralph Alessi, tromba; Chris Speed, sassofono.
  • brani: Tough Girls / Olympus / For You / Dear Presences / A Day in Zory / Little Monsters / Aretha's Song / Hated Woman / A Natural Woman / That Day / Simplicius / Dear Presences.

Valutazione: 4,5/5


di Francesco Varriale


Analogamente a quanto fece una quindicina d’anni fa Dave Douglas nel rendere omaggio alla pianista Mary Lou Williams, la cantante bolognese Cristina Zavalloni utilizza prevalentemente composizioni originali nel dedicare un disco all'arte di Aretha Franklin, centrando perfettamente il bersaglio. Oltre al ‘soul’ presente nel titolo e nella musica dei due dischi, ad accomunare i progetti è anche la presenza di due musicisti, il clarinettista/sassofonista Chris Speed e, soprattutto, il pianista/tastierista Uri Caine, autore con la cantante di tutti i brani originali e degli arrangiamenti dell’intero lavoro.

La voce di Cristina Zavalloni, dalla grande estensione, è leggera e potente insieme e le sue interpretazioni colpiscono per come riescono a restituire il colore nero delle canzoni dell’artista omaggiata, ma è l’intero gruppo a mostrare una forte coesione ed una totale adesione ad un progetto che mantiene coerenza formale e intensità per tutti i cinquantatre minuti del disco, con i due co-leader che dimostrano, ancora una volta, quanto possano calarsi in qualunque dimensione musicale lasciando sempre il loro indelebile segno.

Tra dodici brani (uno in doppia take) tutti riusciti, occorre segnalare "Tough Girls", "Olympus", “Aretha’s Song” nonché la storica "A Natural Woman" come i momenti di maggiore intensità di un disco bellissimo.



articolo pubblicato nel giugno 2015